Scrub Mani

Le temperature gelide di questi giorni mettono davvero a dura prova le nostre mani che così si seccano tendendo a screpolarsi.

Solo l'applicazione di una buona crema nutriente e trattamenti semplici e facili da preparare, possono garantirci delle mani morbide e lisce come seta.

Oggi per voi abbiamo preparato per le mani uno scrub rapido al limone e zucchero, adatto a tutti i tipi di pelle.

Provatelo e vedrete che risultato!

Ingredienti:
20 ml. di succo di limone
1 - 2 cucchiai di zucchero

Preparazione:
Mescola il succo di limone con lo zucchero e procedi subito allo scrub.
Massaggia delicatamente sulle mani, risciacqua e asciuga.
Concludi applicando un po' di crema per le mani Apiderma al miele, polline e cera d'api per delle vere mani di fata.



Come rinforzare le unghie


I mesi invernali mettono a dura prova le unghie che, diventando più fragili, si sfaldano e si spezzano con maggiore facilità.
Come possiamo fare per intervenire in maniera semplice, rapida e con ingredienti che nella maggior parte dei casi sono già a nostra disposizione?
Volete un consiglio di bellezza in pillole?
Tagliatele corte e massaggiatele ogni sera con olio di oliva o di ricino, vedrete come si rinforzeranno! 



Mani a prova di fata? No, di regina!


Facilmente trascurate, le mani sono una parte molto delicata del nostro corpo. 
Compriamo creme per il viso, cosmetici rassodanti, trattamenti per capelli ma per le mani si dedicano sempre poco tempo ed energie.

Sempre esposte agli attacchi atmosferici del tempo, allo stress dei lavaggi frequenti e all'aggressione di prodotti chimici e detersivi, le mani necessitano della nostra cura e attenzioni, a maggior ragione quando sono costrette a sopportare il freddo e il gelo invernale di questi giorni.

Secche, irritate e screpolate, così infine si presentano quando togliamo e indossiamo i guanti, a seconda degli ambienti riscaldati o meno in cui entriamo ed usciamo, durante le nostre passeggiate all'aperto.

Allora corriamo ai ripari, acquistiamo una crema per le mani, la applichiamo ma rischiamo di ritrovarci dinanzi a due scenari: 1) una crema che unge perché dalla consistenza troppo pesante e densa; 2) una crema poco efficace perché non abbastanza nutriente e idratante.

Ciò però accade fino a quando non scopriamo la crema mani Apiderma, a base di miele, polline e cera d'api, prodotta secondo un'antica ricetta dei monaci benedettini dell'abbazia di Torrechiara.





Descrizione: 


La crema mani Apiderma protegge e nutre la pelle senza ungere, dona elasticità e morbidezza ai tessuti, idrata a fondo le mani rendendole lisce e levigate.

Risultato:

Le mani beneficeranno dell'azione rinnovatrice e levigante del miele, le irritazioni e le infiammazioni pian piano si attenueranno, i danni procurati dal freddo e le screpolature verranno curate dall'azione rigeneratrice del miele, polline e cera d'api.
Otterrete come risultato mani morbide, idratate, nutrite, schiarite dai rossori, lisce e non unte.




Caratteristiche:

A base di miele, polline e cera d'api, analizziamo più da vicino questi preziosi doni delle api…

Il miele ha capacità lenitive, protettive e idratanti. Il suo alto valore cosmetico risiede soprattutto nella sua azione emolliente e nutriente.

Il polline ha effetto emolliente e idratante.

La cera d'api svolge un'azione protettiva sulla pelle, evita l'eccessiva disidratazione e consente una migliore elasticità.

Curiosità:


Da anni è la crema mani preferita di una regina; per ragioni di privacy non possiamo dare il nome ma noi cogliamo l'occasione per ringraziarla e a voi tutti consigliamo di provare. 
Crema a prova di fata? No, di regina...




Decotto depurativo

Le feste Natalizie sono finite, i pasti sono stati spesso più pesanti e abbondanti del solito e ci troviamo con l'esigenza di sentirci più leggeri e in forma.
Ecco per voi una ricetta semplice, con  ingredienti facilmente reperibili anche in erboristeria, che ci permetterà di eliminare dal nostro organismo le tossine che inevitabilmente  si accumulano durante l'inverno e soprattutto durante il periodo Natalizio a causa delle grandi abbuffate.
Perché si sa...la bellezza non si cura soltanto con rimedi esterni, creme, sieri e cosmetici ma anche internamente, con un'attenta alimentazione ed una sana attività fisica.

Decotto depurativo.

Ingredienti:

50 gr. di foglie di betulla
50 gr. di foglie di carciofo

In 1 litro di acqua immergete 2 cucchiai di foglie di carciofo e portate ad ebollizione per circa 5-7 minuti.
Versate il rimedio così ottenuto su 2 cucchiai di foglie di betulla, attendete 10 minuti e filtrate il tutto.
Bevete la tisana a digiuno, in particolare la mattina entro le 10,30: in questo arco di tempo infatti, il corpo espelle naturalmente le tossine.

Questo rimedio è ottimo per il drenaggio del sistema linfatico, per attenuare la ritenzione idrica, per eliminare le tossine accumulate durante l'inverno e depurare il fegato dalle scorie nocive.

Bevetelo anche ad ogni cambio di stagione: stimolare la diuresi è un ottimo modo per mantenersi in forma evitando la ritenzione idrica e consentendo una buona circolazione del sistema linfatico.

Non avete voglia di andare in erboristeria, pesare gli ingredienti e prepararvi il rimedio da soli? Un'ottima alternativa è la tisana depurativa Apiderma, un mix di erbe secondo la tradizione delle più antiche ricette benedettine.

Vi manterrete così per tutto l'anno in buona salute!


Una pelle abbronzata e in salute? Cominciamo a tavola!

Per preparare la pelle al sole estivo e raggiungere una tintarella invidiabile oppure semplicemente il colorito, è consigliabile seguire una dieta ricca di frutta, verdura e di alimenti in grado di contrastare l'invecchiamento cutaneo. 

Le vitamine e i minerali presenti nella frutta e nelle verdure infatti, combattono lo stress ossidativo causato dai raggi UV e aiutano a mantenere la pelle sana e abbronzata.

I cibi che aiutano la pelle ad abbronzarsi in modo sano sono quelli ricchi di beta-carotene, un precursore della Vitamina A che favorisce la produzione di melanina, un pigmento naturale che è responsabile della colorazione scura della pelle esposta al sole. 

La Vitamina A si trova in natura in due forme principali:
- il retinolo che è di origine animale e si trova nel tuorlo d'uovo e nel fegato
- i carotenoidi che sono di origine vegetale e si trovano nella frutta e verdura di colore arancione o verde scuro.
Entrambe le forme sono provitamine, cioè precursori che vengono poi trasformati nella vitamina.

Ecco allora la lista dei cibi che aiutano ad abbronzare la pelle e mantenerla sana:

* Vitamina A: carote, radicchi, albicocche, cicorie e lattughe, meloni gialli, sedano, peperoni, pomodori e ancora pesche gialle, cocomeri, ciliegie e fragole
* Vitamina E: oli vegetali, soprattutto olio extra vergine di oliva crudo, frutta secca, germe di grano
* Gli acidi grassi Omega 3: salmone, tonno e pesce azzurro che proteggono l'integrità delle membrane cellulari e preservano la compattezza e l'elasticità della pelle.

Fonti: Elaborazioni Coldiretti